Linee programmatiche

Brassica tinei è il nome di un fiore endogeno che si trova nella campagna nissena e che nasce e vive sui gessi. Un fiore semplice, giallo, quadrifoglio. Da quei 4 petali è nata l’idea delle 4 C: Centralità, Cittadinanza, Crescita, Concretezza.

Le 4 C della città:
Centralità – Cittadinanza – Concretezza – Crescita

Linee programmatiche
per le elezioni amministrative 2019

CENTRALITA’
Centralità della città rispetto al territorio regionale (Centralità logistica).
(Caltanissetta capitale culturale e commerciale della Sicilia centrale – Promozione della mobilità – Eliminazione criticità rete viaria – Potenziamento rete ferroviaria – Caltanissetta ponte tra la Sicilia e il Mediterraneo, attraverso un festival internazionale delle culture mediterranee).

Centralità del centro storico rispetto al centro urbano.
(Promozione di uno studio interdisciplinare per il ripensamento del centro storico – Promozione normativa regionale per la rigenerazione urbana dei centri storici e delle periferie – Adozione normativa regionale ad HOC per il patrimonio in abbandono – Incentivi all’acquisto e all’affitto di immobili – Potenziamento degli incentivi e sgravi fiscali ad attività commerciali ed artigianali – Valorizzazione delle ville storiche come luoghi di socializzazione).

Centralità della persona.
(Rete di collaborazione con le realtà associative (ad es. Casa Famiglia Rosetta) e istituzionali del territorio per: Fondo di garanzia “Una casa per tutti” – Sostegno allo sport sociale – Consulta dei migranti – Consulta senior – Centro per il gioco d’azzardo e le ludopatie – Sede stabile del banco alimentare – Sostegno alle politiche scolastiche per il contenimento della dispersione – Fondo di compensazione per mancati interventi a sostegno della disabilità – Luoghi di socializzazione, animazione e co-progettazione per i giovani).

CITTADINANZA
Cittadinanza come riscoperta della storia e della cultura della città.
(Servizio civile per attività storico-culturali – Percorsi di studio proiettati stabilmente verso le scuole – Identificazione di strumenti utili alla conoscenza a seconda delle diverse fasce di età (brochure, social, fumetti, etc.).

Cittadinanza come coscienza dell’identità nissena.
(Recupero e valorizzazione programmato secondo elementi di priorità degli spazi pubblici e privati connotati come “identitari” – Partenariato pubblico-privato per la promozione dell’identità nissena – Individuazione condivisa di uno o più “Marchi d’area” caratterizzanti la città e le sue eccellenze).

Cittadinanza come esercizio, online ed offline, di diritti (come la partecipazione, l’informazione, l’accesso e l’interazione) e doveri.
(Programma di Educazione alla cittadinanza e alla multiculturalità, da portare avanti insieme al sistema scolastico – Promozione del bilancio partecipativo – Coordinamento regolato dei comitati di quartiere – Sostegno e valorizzazione delle consulte comunali – Consiglio comunale dei giovani – Promozione dell’uso del Digitale innovativo, quale strumento pervasivo finalizzato a rendere “intelligente” la città.)

CRESCITA
Crescita dei redditi, delle produzioni e degli scambi. Crescita della Bilancia commerciale.
(Organizzazione di attività coordinate di marketing territoriale – Valorizzazione “Marchio d’area” – Sostegno ai comparti dell’Agroalimentare e del Sanitario avanzato – Semplificazione e velocizzazione delle procedure amministrative per l’apertura di attività – Incremento degli sgravi fiscali – Riqualificazione degli spazi su cui gravano le nuove attività -Sostegno alle reti di operatori privati – Coordinamento e potenziamento delle attività di ricerca fondi da far affluire sul territorio – Sportello-giovani per la cultura d’impresa)

Crescita dell’offerta formativa.
(Promozione del Patto educativo territoriale – Dimensionamento scolastico sostenibile – Istituzione di ITS legati alle nuove tecnologie per la vita e per i beni e le attività culturali – Istituzione di Master di I e II livello in Management turistico presso il Consorzio universitario – Incremento progetti di alternanza scuola lavoro – Istituzione tavolo pubblico-privato dell’offerta universitaria cittadina)

Crescita dell’offerta turistico-culturale.
(Musealizzazione dei beni patrimoniali – Caltanissetta traino del turismo della Sicilia Centrale (Residenze artistiche d’autore, Circuito della religiosità popolare e del cibo devozionale, Strada degli scrittori, Vie del gesso,Festival internazionale delle culture mediterranee, Museo dell’oralità, Festival della creatività giovanile) – Programmazione e coordinamento attività di Marketing turistico della città, basato sul trinomio Città del gusto, delle miniere e della pietà religiosa – Museo diffuso – Parco Antenna – completamento opere pubbliche di grande valenza culturale (Palazzo Moncada, Centro Michele Abbate, Museo dell’arte contadina a Borgo Petilia, Museo d’arte contemporanea).

CONCRETEZZA
Concretezza nel rapporto tra il cittadino e l’ente comunale.
(Creazione della carta dei diritti del cittadino – Pubblicizzazione della carta dei servizi dell’ente comunale – Regolamentazione del bilancio partecipato – Bilancio partecipato).

Concretezza nell’azione amministrativa.
(Rilevazione dei processi di lavoro, loro digitalizzazione e ridisegno – Piena dematerializzazione degli flussi documentali – Piani di programmazione e tempi certi di attuazione dell’attività amministrativa – Formazione ed aggiornamento del personale – Ottimizzazione e specializzazione delle risorse umane – Monitoraggio soddisfazione utenza – Censimento e tutela dei beni patrimoniali, attraverso l’istituzione di un apposito servizio – Gestione mirata dei Fondi europei)

Concretezza nell’azione politica.
(Riappropriazione degli ambiti di intervento propri del Sindaco e della Giunta – Costruzione di un rapporto dialogante con le rappresentanze ai diversi livelli politici e con le Istituzioni del territorio)